SALVINI DALL’ALTO VEDE LA CRISI IN REGIONE A SETTEMBRE

0

Se si riesce a mandare in archivio la questione  Acquedotto Lucano, con il timbro di pratica chiusa positivamente , per Bardi si apre la stagione del rinnovo dell’esecutivo, giusto il tempo di farsi le ferie e di trovare una soluzione che consenta di rinsaldare la maggioranza. La cosa non è semplice perchè  le questioni aperte all’interno dei partiti sono finanche più importanti delle questioni aperte tra i partiti e il Governo regionale e il presidente Bardi è costretto a camminare in punta di piedi sulle uova attento a non fare la frittata. Il volo dell’angelo di Salvini con tanto di spettacolarizzazione del suo indomito coraggio è servito in realtà al leader della lega per rendersi conto di persona della situazione lucana, al di là delle notizie de relato che gli arrivano e che spesso sono frutto di una sola campana.  Così è possibile riferire di come sia stato attento alle doglianze dell’assessore Merra riguardo al vero e proprio ostracismo di cui è vittima nell’esecutivo, con un Dipartimento ridotto all’osso e privo, da un anno, del direttore generale. E questo nonostante sia stata una delle poche autrice di una delle riforme più importanti di cui questa Giunta può vantarsi e cioè la creazione dei bacini per i trasporti locali e la messa in dirittura d’arrivo della gara sulle concessioni dei trasporti che da anni ed anni  si era incastrata in benevoli rinvii e generose proroghe costate alla collettività più di qualche milione.  Coincide con questo racconto anche la presa di posizione del Commissario Marti sulla necessità di fare un pit stop alla macchina dell’esecutivo che sta dimostrando di non correre alla velocità voluta. Una posizione prevedibile, quella di Marti ma che deve scontare una verifica proprio da parte della sua scuderia , incerta sulla gomma da sostituire, proprio alla luce della posizione espressa da Salvini. Alla fine non è detto che finisca come nelle previsioni e c’è il rischio che chi entra Papa esce Cardinale.  Quello che è certo è che non appare facile la manovra del senatore Pepe di riassestare l’esecutivo in danno degli unici due consiglieri che non stanno sotto il suo comando, e cioè i due del Vulture. Zullino vanta  dalla sua parte la militanza nella Lega dal primo momento e gode di una stima personale da parte del comandante in capo, nonostante il tentativo di logorarne l’immagine che è partito da una faida interna di partito. Anzi , proprio questo incidente di percorso è stato portato all’attenzione del leader leghista, il quale avrebbe fortemente condannato queste manovre intestine. Insomma , guardando la situazione dall’alto, cioè dalla prospettiva di Salvini nel volo dell’Angelo, sembra che i contorni e il paesaggio sia notevolmente diverso da quello che gli era stato descritto. Si vedrà a settembre quale gomma è più sgonfia delle altre. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi