SANITA’: IL GIUDIZIO SUI MANAGER ARRIVA QUANDO NON SERVE PIU’

0

Per quei pochi che non lo sanno, la Regione Basilicata si è dato, in illo tempore, un sistema di valutazione dei vertici delle Asl e degli ospedali che è il più avanzato in Italia. E’ un sistema che viaggia di pari passo con gli obiettivi di politica sanitaria, raggiungimento dei lea, riduzione della spesa, riduzione delle liste d’attesa, riduzione dell’emigrazione sanitaria . Questo insieme ad alcuni obiettivi “bersaglio” che attengono a determinate emergenze sanitarie, come gli anziani, le cure domiciliari, la disabilità e via dicendo. Questo sistema permette di valutare la capacità dei manager di centrare gli obiettivi predeterminati o di arrivarci il più vicino possibile. Che sia un sistema rigoroso e abbastanza preciso, lo dimostrano le valutazioni fatte per il 2015, dove alcuni manager, non si sono visti assegnare alcuna indennità di risultato. Fosse stato un sistema di valutazione immediato ( cioè massimo 6 mesi dopo il risultato annuale, questi manager sarebbero potuti essere licenziati, per scarsi risultati . E invece non solo finiscono il triennio ma , a volte vengono pure riconfermati. Questa anomalia avviene , in Basilicata, per via dei ritardi che riguardano la valutazione  dei manager sanitari.     Siamo a fine 2019 e il Dipartimento salute ha chiuso solo le risultanze del 2015, così che per il 2016, 2017 e 2018, un triennio sano sano, non sappiamo ancora se chi ha vestito le maggiori responsabilità delle aziende sanitarie possa definirsi capace o no. Ora ,che un direttore generale del dipartimento si lasci sfuggire uno strumento di vigilanza e di valutazione così penetrante, è una mancanza grave. La burocrazia a volte si dà le armi ma si stanca subito di usarle, o per un motivo o per l’altro. Dall’altra parte , si tende a bypassare il risultato, con le solite scuse che è mancato il personale, che per il cambiamento ci vogliono soldi ecc. Scuse speciose a cui bisogna rispondere semplicemente dicendo: hai voluto la bicicletta e pedala!  E’ evidente dunque che il sistema di controllo della qualità manageriale c’è e che bisogna usarlo. Si riuniscano le Commissioni e si proceda entro l’anno a presentare i risultati del 2017 e del 2018. Così sapremo finalmente se alcuni manager di cui tanto si discute sono bersaglio politico o sono persone che non hanno saputo centrare il bersaglio professionale. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi