UN GRANDE EVENTO INTORNO ALLA FIGURA DI SAN GERARDO

0

Nasce oggi ufficialmete, il giorno dedicato al Santo Patrono di Potenza il progetto “LA MERAVIGLIOSA STORIA DEL RICCIO RITROVATO”, omaggio dei Potentini a San Gerardo in occasione dei novecento anni dalla morte.
Dalla lettura di testi di storia e leggenda popolare e dal successivo incontro con Vincenzo Pacilio (grande amico e professionista del settore grandi eventi), è partorito questo ambizioso progetto che vuole tenere insieme devozione popolare, territorio e comunità.
L’idea di coinvolgere l’intera città nel fare un omaggio, un ennesimo atto di devozione al Santo Patrono, attraverso un grande evento spettacolare ma prim’ancora un evento emozionale dove ciascuno potrà lasciarsi trasportare dalle emozioni e dalla meraviglia di scoprirsi parte integrante di una storia che apre i cuori, è l’intento dei proponenti.
Una storia che trae spunto da vari testi e pubblicazioni, da episodi realmente esistiti e dalla leggenda. In una narrazione di episodi oramai entrati nel patrimonio identitario dei potentini. Una grande opera che canta la vita e le opere di San Gerardo della Porta ma anche quella dei Martiri della storia e della città.
Un evento che potrà essere vissuto come un rito che lascia trapelare dagli occhi, dal volto e dal cuore la commozione. Una manifestazione di Fede in cui tutti saranno coinvolti per la sua natura fortemente religiosa e antropologica, un’occasione per celebrare la sincera e profonda devozione verso il Santo Patrono di Potenza.
L’evento, attraverso l’utilizzo dei linguaggi drammaturgico-narrativi, esplorerà l’antica bellezza universale della storia e della spiritualità di questo uomo straordinario divenuto Santo, donando un’esperienza di immersione totale in cui lo spettacolo diviene scintilla, per innescare un processo di profonda conoscenza e devozione che va al di là dell’evento stesso.
Con questa iniziativa il Parco Fluviale del Basento si candida a diventare un attrattore turistico strategico per la città poiché, accanto alle potenzialità naturalistiche dell’area, e alla forte simbologia dell’Acqua come fonte di vita e di purezza, introduce una offerta di fruizione culturale di alto profilo che, dalla scoperta storica dei luoghi, passando per i ponti, accresce il valore complessivo del Basento come luogo originale e caratterizzante.
Il luogo quantomeno suggestivo, da poco tempo restituito alla città di Potenza, ma da sempre collocato nell’immaginario collettivo dei suoi abitanti, andrà a rafforzare la connotazione di una fruizione spaziale unica, inaspettata, accogliente e sicura, che certamente riuscirà a coinvolgere la comunità residente ma anche i turisti , per vivere momenti ed esperienze emotive, estetiche e culturali assolutamente originali, sia come comunità orientata al culto, sia come parte di quella “cittadinanza culturale” che si alimenta dai modelli innovativi di vita urbana attiva e orientata dalla cultura, in un approccio visto come occasione di apprendimento, coinvolgimento diretto e sviluppo a medio e lungo termine per la città e il suo culto patronale.
Con questo evento dedicato al suo Santo Patrono, Potenza città si presenta al resto della Regione e del mezzogiorno con un progetto sicuramente ambizioso che tiene insieme territorio e cultura, storia e leggenda, natura e arte. La Meravigliosa Storia del Riccio Ritrovato misurerà il grado di coesione e di partecipazione di una intera comunità, non solo della Potenza religiosa, ma anche di quella che necessita di ritrovarsi attorno ad forte progetto identitario e ai suoi simboli laici e cattolici.
Adesso auspichiamo che la città si apra e armonizzi in un unico sforzo i migliori spiriti creativi, i corpi sociali organizzati, le associazioni, le parrocchie, il laicato, gli imprenditori e le Istituzioni, chiamati tutti a dare segno di una presenza e di un comune intento che non è solo devozionale ma soprattutto di capacità di stare insieme e di fare “Comunita” per Potenza.
La strada è tracciata, percorriamola insieme.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento